Project Design

Fasi della scrittura di un progetto europeo

Nella giornata di lunedì 24 giugno, assieme al nostro tutor Andrea Boffi ci siamo occupati della visione complessiva del design delle attività riguardanti uno specifico progetto.

Queste sono raggruppate in pacchetti di lavoro detto anche work papers (wp), che vengono sviluppati per mezzo di una sistematica metodologia.

I work papers sono suddivisi in cinque categorie: Management, Dissemination/Communication, Implementation, Quality ed Explotation.

La prima fase riguarda la gestione del progetto e prevede un’autovalutazione compiuta mediante l’analisi delle spese, effettuata attraverso indicatori e fonti di verifica.

La durata di questo stadio è la medesima del progetto stesso, essendo un’analisi costante, di pari passo con la pianificazione e lo sviluppo.

Dissemination e communication sono invece le tecniche mediante le quali il progetto viene pubblicizzato.

I metodi divulgativi sono svariati, e la durata di questa fase è peculiare delle attività stesse, variando anche in funzione del budget.

Segue poi l’Implementation, ovvero il concreto sviluppo del progetto in sé. Interessa uno o più work papers, a seconda della complessità delle attività, coinvolgendo  tutto ciò che ha un risvolto pratico direttamente collegato al progetto. 

Parliamo poi di quality, essa riguarda sia la qualità del progetto che la monitorizzazione di esso mediante sondaggi, raccolte firme e test finali. Questi mezzi hanno sia il fine di svolgere un’indagine finanziaria, che vada a creare un piano di monitoraggio costi-attività, sia di ricevere un feedback da coloro che ne sono stati direttamente interessati.

Per ultimo troviamo l’exploitaton, ovvero la possibile continuità del progetto nel tempo, e i suoi riscontri a lungo termine; essa ha una durata variabile e si svolge verso le attività di chiusura progettuale ed in seguito a quest’ultima.

Per riassumere i risultati ottenuti in corso d’opera utilizziamo uno strumento di supporto alla gestione del progetto chiamato Gantt Chart.Si tratta di un diagramma che raggruppa e sintetizza tutte le attività che coinvolgono il progetto.

Nell’esplicare gli esiti del lavoro, nel Project Management consideriamo la milestone come un risultato pratico e concreto, mentre deliverable come un qualsiasi esito verificabile (tangibile e non) del progetto.




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...